Ultime News
Eventi VR: usi della realtà virtuale in tempi di Covid-19 - AUGMENTA
27262
post-template-default,single,single-post,postid-27262,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

Eventi VR: usi della realtà virtuale in tempi di Covid-19

Eventi VR 3

Eventi VR: usi della realtà virtuale in tempi di Covid-19

Gli eventi VR, sono possibili? In un periodo come quello attuale, che ci impone il distanziamento fisico da altre persone, e limita grandemente le nostre possibilità di movimento, la domanda è piuttosto pertinente.

Molte sono le aziende che per i motivi più vari, dalla promozione alla formazione di nuova forza lavoro, si vedono costrette a pensare a nuove strade, per poter continuare a lavorare.

La parola eventi in realtà raggruppa in sé diversi significati. Si va dalle fiere alle conferenze aziendali fino agli eventi di formazione.

Può la realtà virtuale aiutare in questo senso? Abbiamo ricevuto molte richieste di realizzazione di piattaforme per la soluzione dei problemi legati alla segregazione attuale. Abbiamo deciso pertanto qui di riassumere in via schematica e non esaustiva le possibilità che gli eventi VR offrono per mantenere, almeno parzialmente, l’operatività aziendale.

Eventi VR 1

Le soluzioni possibili sono essenzialmente due: piattaforme virtuali e eventi VR veri e propri.

PIATTAFORME VIRTUALI

Queste sono la trasposizione in chiave business di soluzioni già usate per il comparto videoludico da anni (videogiochi in 3D). L’utente si sceglie un avatar al log-in, con il quale poi si muove in un mondo virtuale personalizzato a seconda delle esigenze del cliente. Questo tipo di piattaforma non necessita di visore, ed è fruibille da qualsiasi dispositivo collegabile ad internet. Gli altri utenti presenti all’evento/fiera/conferenza virtuale saranno anch’essi identificati da avatar in CGI.

All’interno del “gioco” poi sarà possibile assistere a conferenze, fare networking, usare chat vocale, scambiarsi file multimediali (.pdf, video 2D, file Word o Excel etc.). Chi esercita la funzione di admin avrà inoltre possibilità di controllare, volendo, il movimento e la facoltà di parlare degli altri partecipanti.

I vantaggi di questo tipo di soluzione sono legati esclusivamente al fatto che non è necessario avere un visore come Oculus o Vive per poterla usare. Data la diffusione ancora non capillare dei visori, questo è un dettaglio da tenere in debita considerazione.

Lo svantaggio principale invece è che i partecipanti non sono assolutamente immersi nella simulazione, che rimane comunque qualcosa di esterno. Per esperienza personale, possiamo dire che a questo si può ovviare in modo efficace, se l’evento è interessante per chi vi partecipa. Come se fosse appunto un videogioco (questa è l’esperienza personale cui ci riferiamo, in effetti).

In ogni caso, il più grande evento mondiale di settore, AWE Expo, si sta attrezzando in tutta fretta in questo senso.

Eventi VR 4

EVENTI VR

È possibile creare uno spazio virtuale, fruibile tramite visori, in cui i partecipanti siano effettivamente immersi. Anche in questo caso si possono aggiungere le funzioni descritte sopra, cioè spazi per il networking, sale per conferenze, dare la possibilità di scambio file multimediali, etc.

Nel caso di conferenze o eventi come sfilate di moda, poi, si può creare una piattaforma con tecnica mista. Possiamo riprendere la conferenza con telecamere 360, in modo che i partecipanti non vedano solo un avatar in CGI, ma vedano uno spazio reale, con una persona reale che parla. La videosfera realizzata verrà infine inserita all’interno della piattaforma virtuale, come normale video 360.

Il video 360 permette anche la diretta streaming. Funziona come una normale diretta, visibile però tramite visori. Per capire un po’ meglio, vi rimandiamo alla descrizione del nostro lavoro qui.

Il vantaggio dell’immersività è evidente. Prendiamo per esempio un evento di presentazione di un nuovo prodotto. Nella simulazione tipo gioco descritta sopra il partecipante vedrà lo/gli oggetto/i presentati come li potrebbe vedere su un normale sito internet. Nel caso degli eventi VR invece, i prodotti possono visti da vicino come se li avessimo davanti. La sensazione di spaesamento in un’ambiente VR sparisce dopo poche decine di secondi. Ciò che vediamo diventa la nostra realtà del momento. Questo è un grande potenziale della realtà virtuale. So che è tutto artificiale, ma il mio cervello dopo poco assimila i contenuti come se io fossi nell’ambiente virtuale che sto vedendo.

Eventi VR 2

Risulta altrettanto evidente lo svantaggio di questa soluzione: senza visore non si può fare.

Le due soluzioni sono implementabili per eventi di varie dimensioni e con varie caratteristiche personalizzabili per ogni (o quasi) esigenza.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci qui. Noi rispondiamo SEMPRE.

AR you ready for VR?

 

Augmenta

Augmenta

Augmenta Srl offre soluzioni digitali per diversi segmenti di business: PMI, grandi aziende, industria, startup e system integrators.



Questo sito utilizza alcuni cookies tecnici e di profilazione (analytics anonimizzato) per assicurarti una navigazione ottimizzata. Teniamo alla tua privacy e in caso di richiesta diretta tramite contact form i tuoi dati non verranno mai ceduti a terze parti.